HomeRoditoriIgiene e Cura
 

Un po’ come è valso per l’alimentazione, anche le procedure di igiene e cura dei piccoli mammiferi sono state molto approfondite ultimamente. Fra le cose più importanti da conoscere vi sono le caratteristiche che deve avere la struttura destinata ad ospitarli. Avendo tutti esigenze più o meno differenti, bisognerà che la loro casa sia “personalizzata”: per fare degli esempi, i cincillà ed i degu del Cile amano le dimore sviluppate in altezza più che in lunghezza, invece conigli e cavie amano gli spazi orizzontali (anche se i primi apprezzano molto le mensole posatoio) e soprattutto necessitano che questi siano più che sufficienti a garantirgli una mobilità idonea. Per tutte le specie di criceti e topolini si possono adottare gabbie munite di più casette e percorsi tubolari, che sono molto amati da questi animaletti.

Vale per tutti la regola che maggiore sarà il tempo che l’animale passerà in spazi liberi, e maggiore sarà il suo benessere. 


L’argomento igiene verte principalmente intorno al discorso delle lettiere, di cui oggi sono disponibili diverse tipologie e formati ed anche in questo caso andrà scelta la più specifica per l’animale che si vuole ospitare. Importantissimo è rispettare i tempi di sostituzione della lettiera, che andrà cambiata giornalmente nelle parti più sporcate e periodicamente anche in toto, questo per evitare principalmente lo sviluppo di cattivi odori e sostanze nocive come l’ammoniaca.

 

 

 

Non da dimenticare anche il fatto che per taluni piccoli mammiferi occorrono vaccinazioni, come il coniglio ed il furetto, e tutti necessitano di poter ricorrere alle cure di un veterinario specializzato, che è la figura preposta ad impostare qualsiasi cura o trattamento da effettuarsi all’animale compresa la prevenzione contro pulci, acari e zanzare.