HomeRoditoriNutrizione
 

 

 

Questa categoria di pets ha avuto indubbiamente una diffusione molto più recente rispetto agli animali “storici” da compagnia come i cani e i gatti; questo ha fatto sì che gli approfondimenti sulle loro esigenze alimentari siano stati eseguiti negli ultimi 10-15 anni, fino a raggiungere oggi un livello di conoscenza e di esperienze tali da permettere agli estimatori di questi animali di poter reperire alimenti idonei e soprattutto “personalizzati”.

Ricordiamo che della categoria dei piccoli roditori fanno parte principalmente la cavia, il criceto, il cincillà, il degu del Cile, il gerbillo, il surmolotto (o ratto) ed il topolino. Ognuno ha una propria peculiarità in termini di alimentazione, anche se gli

 

alimenti sono indicati per più animali, fornire una alimentazione il più mirata possibile è sempre garanzia di salute e longevità.

Il coniglio poi (che appartiene all’ordine dei lagomorfi e non dei roditori) è l’animale che più è stato alimentato in passato con metodi inesatti, infatti esso è un erbivoro stretto che necessita di un apporto di fibre adeguato e non deve avere a disposizione cibi ipercalorici; inoltre è importante che i conigli ornamentali vengano alimentati tenendo conto della fascia di età.